COSA SONO?

La terapia con onde d’urto è chiamata anche ESWT (dall’inglese: Extracorporeal Shock Wave Terapy) ed è una nuova terapia non invasiva ed estremamente efficace su particolari tipi di patologie. L’applicazione di questa terapia comporta tempi relativamente modesti e si esegue in poche sedute. Il trattamento con onde d’urto è stato introdotto in medicina già negli anni ’80 e utilizzato nel trattamento della calcolosi renale. Da queste esperienze si è passato all’uso delle onde d’urto per il trattamento delle pseudoartrosi e dal 1991 sono state utilizzate anche in altri ambiti terapeutici, dapprima nelle calcificazioni intramuscolari e successivamente nelle patologie tendinee.

QUANDO SONO UTILI?

La terapia con le onde d’urto si è quindi rivelata di grande interesse nella patologia muscolo-scheletrica in tre specifici ambiti:

  1. a) nel ripristino dei processi di riparazione ossea ove si registri un ritardo di consolidazione o una evidente pseudoartrosi;
  2. b) nel caso di esiti fibrotici e/o calcifici delle lesioni muscolari, quali strappi;
  3. c) nelle patologie tendinee croniche resistenti ad altre terapie, come ad esempio nell’ epicondilite, nella tendinite d’Achille,nella tendinopatia rotulea, nella tendinopatia calcifica di spalla, nelle fasciti plantari associate o meno a sperone calcaneale.

Buoni risultati sono stati ottenuti anche nella stimolazione della vascolarizzazione in particolari patologie dell’osso quali la necrosi della testa del femore e nelle sindromi algodistrofiche.

La terapia, in questo tipo di patologie, consiste in tre o quattro sedute, (1 o 2 sedute a settimana).

Le Onde D’urto alleviano il dolore,riducono l’infiammazione e stimolano la riparazione di ossa e tendini, permettendo una più rapida ripresa delle proprie attività.

Ne esistono due differenti tipologie: radiali e focali.

La terapia radiale non genera onde d’urto focalizzate che possono essere concentrate alla profondità desiderata, bensì l’energia si disperde radialmente attraverso la pelle. Sono quindi indicate per il trattamento di patologie muscolo tendinee superficiali.

Le Onde D’urto focali o focalizzate, permettono invece di focalizzare l’energia direttamente sulla zona da trattare, andando maggiormente in profondità e permettendo così la risoluzione del problema in un minor numero di sedute. La terapia con onde d’urto focali è efficace soprattutto nel trattamento delle malattie ossee, articolari e tendinee. Sono consigliate in particolar modo per risolvere patologie da sovraccarico tipiche degli sportivi, ma non solo; le onde focali sono, infatti, utili anche in caso di ritardo nel consolidamento delle ossa, di borsiti, pseudoartrosi, capsuliti adesive, fratture da stress, tendinopatie inserzionali con o senza calcificazioni (periartrite scapolo-omerale, epicondilite, epitrocleite, ecc.) e fasciti plantari.